Collège de ’Pataphysique
/

Home > Introduction > Cos’è il Collegio di Patafisica?

Cos’è il Collegio di Patafisica?

All the versions of this article: [English] [français] [italiano]

LA ’PATAFISICA
La più vasta e la più profonda delle scienze, quella che le contiene tutte in sé stessa, che esse lo vogliano o meno; la ’Patafisica o scienza delle soluzioni immaginarie è stata illustrata da Alfred Jarry nella mirabile persona del dottor Faustroll. Le Gesta et Opinioni del Dotor Faustroll, patafisico, scritte nel 1897-1898 e pubblicate nel 1911 (dopo la morte di Jarry) contengono i Princìpi che i Fini della ’Patafisica, scienza del particolare, scienza dell’eccezione (essendo ben inteso che ci sono solo eccezioni nel mondo e che la "regola" è appunto un’eccezione all’eccezione; quanto all’universo, Faustroll lo definiva come «ciò che è l’eccezione di sé stesso»).
Questa Scienza, alla quale Jarry aveva dedicato la vita, gli uomini la praticano tutti senza saperlo. Farebbero più facilmente a meno di respirare. Troviamo la ’Patafisica nelle Scienze Esatte o Inesatte (quelle che non si osano confessare), nelle Belle Arti e nelle Brutte, nelle Attività e Inattività Letterarie di ogni tipo. Aprite il giornale, la radio, la televisione, esplorate Internet, parlate: ’Patafisica!
La ’Patafisica è la sostanza stessa di questo mondo.

IL COLLEGIO
Il Collège de ’Pataphysique è stato creato nel 1948 dell’era volgare per studiare questi problemi, i più importanti e i più seri di tutti: i soli importanti e i soli seri. Non ci si sbagli: non si tratta, come credono gli ingenui che prendono Jarry per un satirico, di denunciare le attività umane e la realtà cosmica; non si tratta di mostrare un pessimismo beffardo e un nichilismo corrosivo. Al contrario, si tratta di scoprire la perfetta armonia di tutte le cose e in essa l’accordo profondo degli spiriti (o dei surrogati che ne fanno le veci, che dir si voglia). Si tratta per alcuni di fare consapevolmente ciò che tutti fanno inconsciamente.
Il Collège de ’Pataphysique si rivolge e non può rivolgersi che a una minoranza.
I suoi lavori hanno un carattere ambiguo. L’osservatore superficiale se ne diverte, a volte di buon grado: crede di scoprirvi stupidari crudeli, scherzi enormi o sottili, collezioni di curiosità piccanti, prese per i fondelli spietate... Si sbaglia?
Chi guarda più da vicino e segue per un po’ di tempo i suoi lavori, si rende conto a poco a poco che corrispondono a una visione d’insieme e a una psicologia completamente nuova, al di là del ridere e forse del sorriso. Jarry era imperturbabile.

LE PUBBLICAZIONI
Le pubblicazioni del Collège de ’Pataphysique comprendono una rivista il cui titolo generico, Viridis Candela, si declina in Cahiers, Dossiers, Subsidia Pataphysica, poi, durante l’Occultazione (1975-2000), in Organographes, Monitoires e L’Expectateur pubblicati sotto il segno del Cymbalum Pataphysicum, poi in Carnets trimestriels, Correspondancier, Publicateur e infine, attualmente, in Spéculations du Collège de ’Pataphysique. La pubblicazione di opere inedite, studi eruditi, speculazioni patafisiche, epifanie della Patafisica involontaria, sceneggiati e cantieri aperti ai contributi dei lettori costituiscono la parte principale delle pubblicazioni. Con il senno di poi, ci si accorge che queste opere hanno fondato la comprensione di Alfred Jarry, di Raymond Roussel, di Julien Torma; che il Collège, ha per primo pubblicato il teatro di Ionesco (La Cantatrice chauve) e Boris Vian (Les Bâtisseurs d’empire), o gli esercizi dell’Oulipo e gli altri Ouvroirs, e che, man mano che i soggetti cambiavano - dall’arte dell’insulto alle vite dei santi del Calendario Patafisico, dalla contrepèterie alla merdicina, dalla letteratura poliziesca alla Politica Potenziale, dal “tirant d’eau” dell’Arca di Noè alla celebrazione del Pelo, dall’ironia omerica al teorema di Gödel - è un trattato di ’Patafisica che appare in sottofondo. L’aberrazione è universale e la Scienza di questa aberrazione è altrettanto universale.
Ecco perché il Collegio si è diffuso in tutto il mondo in numerosi Istituti (argentino, milanese, limburghese, tedesco, svedese, londinese, ispanico, napoletano, olandese, cinese...). Traduzioni e antologie in ceco, slovacco, svedese, inglese, italiano, tedesco, polacco, castigliano, olandese, arabo, cinese o kosovaro dimostrano che, secondo le predizioni di Sua Magnificenza il Vice-Curatore Fondatore, il mondo è, in tutte la sua dimensione, il vero Collège de ’Pataphysique.

PRIVILEGI
I membri del Collège, regolarmente iscritti, hanno diritto ogni anno a quattro numeri di Viridis Candela e inoltre a due Pubblicazioni Interne fuori commercio. Queste ultime non si limitano alla parola scritta. Sono stati proposti ai membri: Francobolli, cartoline, poster, cassette, CD, abbigliamento, manufatti vari o portfolio di info-grafie originali.
Inoltre, i suddetti membri hanno il Diritto di portare di giorno come di notte il distintivo del Collegio, di partecipare alle sue Riunioni ed Eventi pubblici e privati, di utilizzare il Calendario Patafisico, ecc. Hanno la possibilità, secondo i loro meriti (patafisici) o il loro stato di servizio, di accedere alla Gerarchia, di essere integrati nell’Ordine della Grande Giduglia e di essere onorati dal Collegio nei loro ossequi funebri. Hanno il Privilegio di versare phynanze al Collegio.